Link rapidi

Welfare aziendale 

<< Torna a Personale

Welfare ATM

Il sistema di Welfare ATM si rivolge a tutti i dipendenti con l’obiettivo di favorire il benessere delle persone e dei loro familiari, in un’ottica di miglioramento della qualità di vita.
Tale sistema, promosso attraverso l’ufficio Welfare della Direzione Risorse Umane e Marketing, offre risposte concrete ai bisogni dei propri dipendenti che quotidianamente garantiscono la qualità e la sicurezza del servizio erogato da ATM.
Realizzato in sinergia con Fondazione ATM, il sistema di Welfare si articola in 3 dimensioni:
- Welfare alla persona e alla famiglia: flessibilità orarie e servizi che aiutano il dipendente al bilanciamento dei tempi famiglia-lavoro; psicologi e counselor per problematiche personali o lavorative; sostegno al potere d’acquisto (convenzioni e agevolazioni); soggiorni per i figli e la famiglia.
- Welfare Sanitario: permessi per cure; rimborsi sanitari; progetti di educazione agli stili di vita salutari e di diagnosi precoce; cure odontoiatriche; convenzioni con residenze per anziani, soggiorni di sollievo e cure domiciliari.
- Welfare Sociale: offerte abitative a prezzi calmierati; consulenze in ambito sociale-economico-finanziario; agevolazioni su mutui e prestiti.

Clicca qui per scaricare la Mappa del Welfare.

Welfare alla persona e alla famiglia

Area bilanciamento famiglia/lavoro

Nidi aziendali
. L’Azienda offre n.68 posti totali, suddivisi in tre nidi dislocati nei depositi aziendali di Baggio, Leoncavallo e Precotto. Il servizio accoglie figli e nipoti di dipendenti da 3 a 36 mesi di età, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18.00. L’attività, nata nel 2005, ha uno specifico Progetto Pedagogico e si avvale di educatrici qualificate, di un supervisore per la formazione permanente delle educatrici e di una pediatra. Oltre al servizio di nido nella retta è compreso il pasto, preparato con cucina interna e con cibi provenienti da agricoltura biologica, i prodotti per l’infanzia (pannolini, creme, detergenti) ed il corredo nanna. Le rette sono assegnate sulla base del reddito complessivo famigliare ISEE e si dividono in tre tipologie: minima €80, media €186, massima €373. Il Nido è sempre aperto tranne i giorni festivi e le quattro settimane di agosto. Nel mese di maggio i dipendenti ricevono in busta paga una lettera di presentazione del servizio, oltre al Comunicato al personale. Nel mese di giugno si aprono le iscrizioni e i nidi sono visibili tramite gli Open Day per i dipendenti interessati. Tutte e tre le strutture sono sottoposte ad un costante controllo della qualità e miglioramento del servizio e sono Certificati ISO 9000.
Per informazioni contattare i servizi Welfare allo 02 4803 7838 – 7830 welfare@atm.it  Scarica la Carta dei servizi (4 mb).

Ferie ad ore. Il frazionamento delle ferie in ore è diventato un consolidato strumento di flessibilità organizzativa attraverso cui il lavoratore può fruire delle ferie suddivise in ore fino ad un massimo di 5 giorni all’anno. Si rivolge alle figure professionali di staff quali coordinatore di ufficio, specialista tecnico amministrativo, collaboratore di ufficio, operatore qualificato di ufficio e operatore di ufficio.

Family audit. ATM, all’interno delle politiche di valorizzazione delle persone e nella cornice della Responsabilità Sociale d’Impresa, ha aderito e conseguito la Certificazione Family Audit promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, conseguendo la terza annualità Il risultato è stato perseguito grazie al prezioso e positivo contributo di tutte le parti aziendali e rappresenta il primo passo del percorso che ATM sta affrontando nel triennio 2014-2016, con l’obiettivo di realizzare numerosi progetti e iniziative di conciliazione e flessibilità. Tale percorso vede impegnate aziende italiane che investono in strumenti innovativi di bilanciamento dei tempi lavoro-famiglia, flessibilità dell’organizzazione e qualità della vita. Nell’autunno del 2016 è stata conseguita la terza annualità conseguendo la CERTIFICAZIONE FAMILY AUDIT tra le prime aziende italiane.

Area valorizzazione della persona e della diversità

Psicologi e counselor per problematiche personali o lavorative
. La mission dell’ufficio Welfare è duplice: preventiva, da un lato, ma anche di sostegno alla persona in caso di problematiche conclamate. Il dipendente può quindi avvalersi di un servizio di counseling a disposizione di chi necessita di un confronto specialistico per problematiche personali e familiari. Svolto da professionisti del Welfare, ha l’obiettivo di orientare le persone nei percorsi di risoluzione delle problematiche attivando le migliori risorse: della persona, dell’azienda e del territorio (ASL, Comune, ecc) in cui la persona vive.

Laboratori manageriali sulla diversity. Le persone sono diverse tra loro e la diversità può rappresentare in una organizzazione del lavoro una importante occasione di crescita e miglioramento del clima, delle performance lavorative e della qualità della vita lavorativa. Per un’impresa è determinante saper riconoscere e valorizzare le persone e le diversità tra loro come fattore competitivo. Proprio con questo obiettivo, dal 2009, sono state organizzate aule formative e di confronto tra manager su questa tematica al fine di sostenere tutte quelle competenze gestionali e relazionali ( empatia, ascolto, negoziazione, etc) , in primis verso i propri collaboratori, nello svolgimento del proprio ruolo. Nel corso degli ultimi cinque anni i Laboratori Manageriali sulla Diversity hanno visto il coinvolgimento di oltre il 50% dei funzionari e capi intermedi.

Percorsi di leadership al femminile. Il percorso formativo, realizzato con importanti partner formativi e in collaborazione con Fondazione ATM, ha coinvolto un centinaio di donne manager o in ruoli di staff. I temi trattati si sono focalizzati principalmente su: leadership, gestione dei collaboratori e valorizzazione delle differenze e dell’inclusione in azienda. All’interno del percorso, che prevede formazione al ruolo e sviluppo do competenze economiche e gestionali, è stato inserito un modulo formativo in outdoor, realizzato nell’Hotel di Bordighera in cui hanno partecipato due donne che componevano il CdA offrendo la loro testimonianza di donne che hanno raggiunto posizioni apicali nell’organizzazione del lavoro.

Riqualificazione professionale. La riqualificazione professionale, dedicata a tutto il personale in posizioni ausiliarie e generiche, nasce nel 2009 con l’obiettivo di promuovere una crescita professionale per le persone che, a causa di problemi di salute non possono più svolgere le loro mansioni originarie. I percorsi formativi attivate negli anni, di tipo informatico, manutentivo e di assistenza alla clientela, offrono formazione tecnico professionale e al ruolo. Ad oggi sono state riqualificate con successo cento persone. Le selezioni avvengono previa comunicazione sulla intranet e tramite Comunicato al personale.

Doti lavoro legge 68/99. Con finanziamenti messi a disposizione dalla ex Provincia di Milano, ora Città Metropolitana, in collaborazione con consulenti esperti sul tema inclusione e diversity, nel biennio 2014/2015 è stato possibile realizzare un progetto di coaching su 17 dipendenti appartenenti alle categorie protette Legge 68. L’intervento, di gruppo e individuale, ha permesso loro di potenziare conoscenze e competenze tecniche per aumentare la propria efficacia e soddisfazione lavorativa. In particolare parte fondamentale del progetto è stata il coinvolgimento attivo del gruppo di lavoro e del capo. Per il 2017 sono previsti altri 3 percorsi.

Certificazione di genere. Percorso innovativo finanziato dalla Provincia di Milano. Realizzato nel 2010, ha permesso di analizzare i processi dell’area risorse umane con un focus sulla diversità di genere. Lo scopo era intervenire sui processi lavorativi dalla selezione sino allo sviluppo di carriera riducendo ogni possibile discriminazione.

Iniziativa "Chiavi rosa". Avviata nel 2011, rientra nelle politiche aziendali di valorizzazione delle differenze e miglioramento della qualità degli ambienti di lavoro. Permette di riservare servizi igienici per il personale itinerante femminile che opera, sia in superficie, sia in metropolitana. I servizi, dedicati in via esclusiva al personale femminile, sono dislocati presso i punti focali della rete ATM: depositi, stazioni della metropolitana e chioschi di superficie, per un totale di 54 postazioni dedicate. Ad oggi sono state consegnate oltre 350 chiavi rosa.

Procedura segnalazione discriminazioni, stalking e molestie. Si tratta di una procedura nella quale si definiscono le fasi, i tempi e i ruoli relativamente alla gestione delle segnalazioni di discriminazioni e molestie in azienda.  

Age management. L’allungamento dell’aspettativa di vita e i cambiamenti sociali e previdenziali in atto rendono necessario, da parte delle imprese, di sostenere una forza lavoro competente, flessibile ed in salute affinché possa affrontare l’allungamento della vita produttiva. Nel caso specifico di ATM la popolazione nella fascia di età over 50 sarà infatti una componente sempre più preponderante rispetto agli anni futuri con una diminuzione della popolazione under 40. Questo richiede una revisione totale ed un riadattamento complessivo dei sistemi di gestione del personale e delle azioni sulla salute e sulla sicurezza necessariamente progettate in un’ottica di allungamento dell’età lavorativa. ATM, infatti, dal 2014 ha iniziato a lavorare sul tema dell’age management realizzando una prima Ricerca con l’Università Cattolica di Milano e successivi focus group rivolti al personale over 50. L’obiettivo è stato quello di analizzare la qualità dell’invecchiamento al lavoro al fin di identificare un primo Piano di Azioni Positive da realizzare nel triennio 2015 – 2017. A fronte dei risultati dell’indagine quanti-qualitativa, sono state selezionate una serie di attività strutturate in tre ambiti di intervento: organizzazione e gestione - salute e sicurezza - motivazione e competenze. Per la realizzazione del PAP 2015-2017 è stato costituito l’Age team, un gruppo di lavoro composto da funzioni hr, funzioni di linea e ambiti di competenza trasversali quali la medicina del lavoro, l’area safety ed il risk management. Tra le azioni più rilevanti, già realizzate o in corso di realizzazione, troviamo: corsi su postura, gestione stress, movimento e alimentazione; check up mirati, campagne sulla sana alimentazione; osservazioni posturali e ausili a supporto, in primis, dell’attività manutentiva; bilanci di competenze over 50 (middle check assestment); percorsi di trasferimento know-how; corsi di “Cittadino digitale” per la ridurre il digital divide; assegnazione di posti ai Nidi aziendali anche ai nipoti dei dipendenti nonni.
Parallelamente alla realizzazione di tali azioni, è stato costruito un Cruscotto direzionale che ha la funzione di controllo e analisi dei dati della forza. Sono stati inoltre individuati KPI (Key Performance Indicator) per il monitoraggio dei risultati conseguiti grazie al PAP 2015-2017 e sono stati coinvolti i medici del lavoro affinché vi sia coerenza e integrazione tra i differenti sistemi ed interventi posti sul personale senior.
Per informazioni ed approfondimenti contattare i servizi Welfare allo 02 48037830 welfare@atm.it  

Progetti su employability giovani e senior. Finanziati da Barclays e in collaborazione con Fondazione ATM, nel 2016 sono stati realizzati due importanti progetti dedicati ai giovani e agli over 50. Il primo, Progetto Giovani, è stato dedicato ai figli dei dipendenti ATM e agli studenti delle Scuole Civiche Milanesi al fine di combattere la dispersione scolastica e favorire l’inserimento dei giovani studenti nel mercato del lavoro fornendo loro strumenti concreti e utili alla loro collocazione professionale. Il secondo progetto, "Capitali umani e finanziari" è stato dedicato a dipendenti ATM over 50 e cittadini milanesi senior in collaborazione con associazioni non profit che supportano cittadini con situazioni di disagio socio-economico. Il progetto ha permesso di supportare, nell’ambito delle politiche di age management, l’employability dei partecipanti attraverso l’implementazione di conoscenze di base relative a nuove tecnologie, mercato del lavoro, selfbranding e l’attivazione e la valorizzazione delle risorse interne a partire dalle esperienze concrete di ciascuno.
Per informazioni ed approfondimenti contattare i servizi Welfare allo 02 48037830 welfare@atm.it  

Vita quotidiana


Market Place. Nella cornice del bilanciamento dei tempi si inserisce anche l’attenzione ai servizi che possono agevolare la quotidianità delle persone in termini di tempi e di sostenibilità economica e sociale. Con questo scopo nasce il Market Place. Si tratta di una piattaforma on line che offre l’opportunità di acquistare beni e servizi a condizioni particolarmente vantaggiose attraverso un network di fornitori selezionati. Con un semplice click sulla intranet aziendale si può accedere alla piattaforma da cui è possibile acquistare prodotti e servizi di qualità a costi calmierati, come cibi senza glutine, abbigliamento, elettrodomestici, biglietti per spettacoli teatrali ed eventi artistici e culturali, ingressi per parchi divertimento in tutta Italia, palestre e molto altro.

Welfare sanitario

ATM è da sempre attenta al benessere e alla salute delle sue persone. Per questo da anni organizza campagne di sensibilizzazione e diagnosi precoce finalizzate a sensibilizzare i dipendenti sui temi della salute e dei comportamenti e stili di vita sani.
Nel corso degli anni sono state organizzate campagne di sensibilizzazione direttamente sui luoghi di lavoro con l’obiettivo di coinvolgere le persone su tematiche di primaria importanza, quali: salute, alimentazione, attività fisica e i corretti stili di vita.
In particolare, in questo momento storico, nella cornice delle iniziative dedicate agli over 55, il tema della salute si veste di un nuovo significato e viene inserito tra le priorità dell’active ageing rientrando nel piano di azioni positive dell’Age Management.
Nel 2016, ATM ha infatti aderito alla rete WHP Lombardia (Workplace Health Promotion), rete di aziende sul territorio lombardo che hanno una particolare attenzione alla promozione della salute sul luogo di lavoro. E a dicembre 2016 è stata premiata per le buone pratiche nell’area benessere e conciliazione.

Di seguito le campagne realizzate nel corso degli anni:

Campagne di prevenzione primaria

“Star bene: una questione di stili di vita” (anno 2010)
Un percorso sui corretti stili alimentari, realizzato in 14 mense aziendali attraverso 1.440 questionari, 299 counseling nutrizionali e una campagna permanente di comunicazione alla sana alimentazione all’interno delle mense.

“Il movimento fa bene alla circolazione” (anno 2011)
Un percorso sui corretti stili di vita e sulla disassuefazione dal fumo realizzato attraverso 42 conferenze nelle sale relax dei depositi e 190 counseling medici.

“Prevenzione specifica dipendenze” (anno 2013)
Un percorso sul tema delle sostanze e dell’alcol sui luoghi di lavoro. Realizzato con le competenze ASL nei settori operativi della Manutenzione ed Esercizio, è stato offerto attraverso sette conferenze nei depositi operativi e ha coinvolto in aula 35 funzionar ed oltre 100 Cut per un totale di 350 ore di formazione sul tema.

“Progetto Resilienza” (anno 2014)
Un percorso di mindfulness sulla gestione efficace dello stress. Il progetto è stato realizzato presso gli spazi di Fondazione ATM e il Nido ATM di Leoncavallo, e ha coinvolto 31 partecipanti, tra dipendenti e familiari. 

Campagne di prevenzione secondaria

Le campagne di prevenzione secondaria hanno permesso, dopo una prima sensibilizzazione dei dipendenti, di avvicinare le persone agli screening per la diagnosi precoce. Sono state, infatti, offerte visite per la prevenzione di patologie oncologiche, cardiache e cardiovascolari sia presso i luoghi di lavoro, sia presso la Fondazione ATM e coinvolgendo partner d’eccellenza con la totale gratuità delle visite.

“Giochiamo d’anticipo” (anno 2012)
Un percorso per le dipendenti donne sulla prevenzione dei tumori e delle malattie circolatorie (visite seno, cute/nei, screening venoso) per un totale di 1.173 visite. In parallelo è stato realizzato un percorso per i figli dei dipendenti, che ha previsto visite ortodontiche (7-10 anni); visite generiche/pediatriche (14-15 anni); visite di otorinolaringoiatria (2-3 anni); visite oculistiche (2-3 anni), per un totale di 1.035 visite.

“Prendiamoci a cuore” (anni 2013/2014)
Un percorso per i dipendenti uomini sulla prevenzione delle malattie cardiologiche, per un totale di 2.927 screening e 1.228 counseling medici.

"Prevenzione del glaucoma e dell'obesità" (anni 2015-2016)
Progetto rivolto ai dipendenti tra i 48 e i 52 anni per la prevenzione del glaucoma e tra i 14 ed i 17 anni per i figli dei dipendenti rispetto alla valutazione delle abitudini alimentari e sportive in adolescenza

“Prevenire è vivere” (anni 2016-2017).
Iniziativa di screening realizzata presso gli ambulatori di Fondazione ATM in collaborazione con medici dell’Istituto dei Tumori: screening ginecologico per le donne e screening per la diagnosi precoce del carcinoma del cavo orale per gli uomini. Il target coinvolto va dai 25 anni ai 60.
Per informazioni e approfondimenti contattare i servizi Welfare 02 4803 7835 welfare@atm.it oppure Clicca qui per accedere al sito della Fondazione ATM.

Welfare sociale

Area assistenza

Assistenza al credito consapevole
- Servizio di Fondazione ATM offerto in via esclusiva agli iscritti.
A tutti i beneficiari Fondazione ATM che ne presentino la necessità viene offerta una consulenza al credito consapevole. Questo strumento risulta molto utile sia in ottica di prevenzione di situazioni di disagio economico, sia per implementare delle strategie di gestione e risoluzione degli stessi.
Per informazioni e per prenotare gli appuntamenti, contattare la segreteria di Fondazione ATM 02 631196444 oppure segreteria@fondazione.atm.it 
 
Residenze Temporanee - Servizio di Fondazione ATM offerto esclusivamente agli iscritti.
Sono a disposizione residenze Aler di metratura ridotta, ristrutturate e arredate, assegnate con contratto di 18 mesi ai neoassunti, ai separati che hanno dovuto lasciare la casa coniugale, e a chi è in situazione di disagio socio-economico.
Per informazioni, contattare Fondazione ATM Ufficio Tematiche Sociali 02 631196809 e 02 631196800. 

Area previdenza

Consulenze in materia di Previdenza
E’ offerto un servizio di consulenza e conteggi previdenziali.

Prestiti e mutui Bancari
ATM ha stipulato convenzioni con finanziarie e istituti di credito per l’attivazione di finanziamenti e mutui a tassi agevolati.

Comitato Sostegno e Sviluppo Finanziario
E’ un comitato che riconosce e assegna le borse di studio per i dipendenti e i figli di dipendenti e che eroga anticipazioni di TFR ai dipendenti in stato di bisogno che presentano richiesta di sostegno motivata, al di fuori dai casi previsti dall’art. 2120 del Codice Civile a titolo di “patto di miglior favore”.
Per informazioni rivolgersi a Segreteria Comitato di Sostegno 02 4803 7857-7451 comitato_di_sostegno@atm.it  

Fondazione ATM
Nel sistema di Welfare ATM rientrano, oltre a quanto sopracitato, i servizi erogati da Fondazione ATM a favore dei beneficiari iscritti. Le iniziative rientrano negli ambiti della salute, del sociale, delle vacanze e benessere, delle convenzioni e consulenze, e delle attività sportive e culturali.
Clicca qui per accedere al sito della Fondazione ATM.

Approfondimenti

I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
Immagini
Mappa Welfare
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa